Translate

venerdì 30 settembre 2016

Un nuovo CD con le partiture originali di Leroy Shield!

La copertina (quasi definitiva!) del CD
LE GRANDI INTERVISTE di
Hugo il Cammello!


Ciao a tutti! Sono Hugo, la mascotte di "Noi Siamo le Colonne", questa associazione dedicata alla coppia più comica del mondo; ho l'onore di intervistare Alessandro Simonetto, appassionato di Laurel & Hardy di lungo corso, che ha in uscita a breve un CD musicale dedicato alle partiture originali pianistiche scritte per le comiche di Stanlio e Ollio, e più in generale per il commento musicale dei film sonori prodotti da Hal Roach:
"LEROY SHIELD - LAUREL & HARDY - THE ORIGINAL PIANO MUSIC"

Tranquilli, anche se in Italia c’è il doppiaggio e spesso le musiche vengono sostituite, queste le conosciamo molto bene, grazie alla riproposizione delle stesse in alcuni cortometraggi restaurati. Ma partiamo con le domande!

D. Ciao Alessandro, dicci qualcosa di più su questo nuovo CD che uscirà a novembre, dedicato alle musiche originali di Laurel & Hardy, composte da Leroy Shield!
R. Ciao Hugo! Beh si tratta di un progetto meraviglioso. Innanzitutto abbiamo appena deciso ora di "limitare" il repertorio, che farà parte del disco, al "solo" periodo 1930-31. Preciso subito che questo repertorio è il più intrigante dal punto di vista del genio musicale di Leroy Shield, compositore per lo più sconosciuto e assolutamente sottostimato che ha scritto brani del livello di Victor Herbert, Irving Berlin e, perché no, George Gershwin, pur rimanendo sempre in incognito! Il suo genio si palesa in modo esuberante in brani che considero degli assoluti capolavori come Gangway Charlie, Little Dancing Girl, Bells, Good Old Days. Shield è stato stretto collaboratore di Arturo Toscanini a New York negli anni ’40 e ’50. Ma Shield è stato anche un compositore contemporaneo, studioso dei grandi compositori a lui coevi come Casella che incontrò personalmente in Europa. Io poi ci leggo chiare influenze di Stravinsky e Casella. In questo disco sono infatti presenti anche piccoli pezzi e abbozzi, talvolta non soltanto mai registrati al copyright ma nemmeno scritti tanto erano improvvisati. Siamo anche riusciti, con l'aiuto di Piet Schreuders, il maggior studioso per le musiche dei film di Hal Roach, a reperire le parti delle musiche originali tratte da Laughing Gravy (tutto il primo rullo) e altri piccoli pezzi che furono all’epoca registrati al copyright come "Lead Sheets".  È stata una forte emozione mettere insieme le varie parti e ottenerne una  partitura completa. Un’ultima cosa: con il complesso dei Beau Hunks è stato fatto un lavoro immenso di ricostruzione 'a orecchio' dei brani (circa 100 di Shield e altri di Hatley) spesso senza l'ausilio di spartiti, manoscritti, cue sheets e altri documenti che sono saltati fuori solo dopo gli anni '90.
Leroy Shield e Toscanini
Alcuni brani come "Confusion" e "Ah! 'Tis Love" soffrono infatti - sebbene la cosa si noti solo con un buon orecchio! - di varie imprecisioni di note e di colori (accordi). Nel mio lavoro di ricerca invece mi sono potuto giovare di due cose che gli arrangiatori di allora non avevano: del computer e di software musicale (vedi per l'uso di spettro-grammi) e di, appunto, alcune partiture scoperte di recente.
Il progetto, che include (molte) delle musiche scritte per i film di Our Gang, The Boy Friends, Charley Chase, Pitts & Todd e Laurel & Hardy, è realizzato interamente al pianoforte, un gran coda Steinway, lo stesso usato per qualsiasi registrazione di musica classica che si rispetti. Va precisato che alcuni brani, infatti, nascono dal pianoforte tanto è vero che sono rinvenuti gli spartiti originali manoscritti dallo stesso Leroy Shield, vedi per “Tune” (poi nominato “All Together”), "The Moon and You" (all'epoca “Anticipate” o “Anticipation”), "Ah! 'Tis Love" e altri.


D. Raccontaci un po' di te: chi sei, e come mai hai deciso di realizzare questo disco?
R. Io nasco come pianista e ingegnere del suono. Ho fondato nei primi anni 2000 una mia etichetta che è stata la prima in Italia a pubblicare musica in rete, e ora gestisco due etichette distribuite internazionalmente per le quali registrano alcuni dei migliori talenti di musica classica del mondo. Perdonate la mancanza di modestia: ho appena bevuto un ottimo Valpodicella (ovviamente Ripasso)! L'idea di registrare questo disco va ricercata agli albori della mia storia. Da appassionato di Stanlio & Ollio, di pianoforte, e di registrazione, e da modesto compositore, anzichenò, (cit. da Dylan Dog), ho sempre avuto il pallino di fissare le loro musiche su nastro (all’epoca la musicasetta).
Alessandro Simonetto al Cembalo
Con la bellissima collezione di Giancarlo Governi e le musiche di Piero Montanari iniziai a trascrivere qualche pezzo il più a orecchio. In tempi più recenti - in un momento in cui ho voluto eludere un po' il mio lavoro per fare qualcosa più per me stesso -, ho ripreso l'idea di trascrivere e registrare le musiche della coppia. L'idea di registrare le musiche originali era forte. Contattai Andrea Ciaffaroni che mi consigliò di reperire il vecchio libro di Ronnie Hazlehurst e dei suoi arrangiamenti che poi scoprii non essere affatto suoi ma le edizioni originali degli anni ’30 - vedi Southern e Robbins - via di qualche piccola sua aggiunta. Rimasi colpito dalla bellezza, anche compositiva, di queste musiche, al pari del primo jazz: ricche di colori e struttura ma anche poesia! Lanciai l'idea a Richard Bann (il sommo esperto di Laurel & Hardy, nd. Hugo), che avevo conosciuto tramite facebook, e lui mi consigliò di rivolgermi a Piet (Schreuders) che, dopo un periodo iniziale di apparente… prudenza fatta di brevi messaggi, anche diplomatici, mi ha fatto dono della sua collezione e della sua conoscenza sulle ... misteriose musiche.


D. Prima di te, come già accennavi prima, queste musiche sono state risuonate (dato che le incisioni originali sono del tutto scomparse) dal compianto Ronnie Hazlehurst e dal celebre gruppo dei "Beau Hunks". Quest'ultima versione probabilmente è stata la più vicina alla versione originale degli "score" di Shield. In cosa differirà la tua versione?
R.
Le registrazioni originali sono soltanto disponibili grazie agli stessi film in quanto vennero incise direttamente su pellicola e le pellicole, com’è noto, furono distrutte assieme a moltissimo altro materiale (sappiamo che Roach non era un sentimentale). Le musiche quindi sono disponibili solo attraverso gli stessi film, con il parlato e gli effetti sonori, e non sempre risultano chiare, vedi per alcuni estratti suonati dallo stesso Shield al pianoforte che io cerco di rappresentare sul disco, e per altri brani poco usati o usati soltanto in film specifici. La versione di Hazlehurst è una sua versione, talvolta molto diversa dall'originale, ma sapientemente orchestrata, e la registrazione è anche eccezionale! Quelle dei "Beau Hunks" sono frutto di ascolti interminabili a partire dai mosaici di Piet che fece un collage delle musiche tagliando i film nei punti in cui non c’era parlato. In particolare il CD "On to the Show" (l'ultimo frutto di questa ricerca) è strepitoso. Gli Hunks hanno infine inciso la ritrovata partitura della soundtrack completa e originale, parzialmente utilizzata, di "Our Relations": altro disco importante.
Alessandro Simonetto
La mia versione è semplicemente diversa. Considerando che alcuni brani sono stati in principio ideati al pianoforte questo CD ne cerca di dare una resa autentica. Nel disco ci sono vari aspetti che schematizzerei così: - Brani originali per pianoforte (trascritti soltanto poi per organici diversi); - Brani trascritti per pianoforte vuoi per motivi di praticità (talvolta venivano registrate versioni alternative, con organici diversi, o gli stessi brani a velocità diverse); - Brani da me trascritti sulla base dei Lead Sheets (vedi sopra); - Brani da me trascritti con l'ausilio anche di computer (spettro-gramma), ascolto e passione. Tra questi ultimi ci sono alcuni effetti che non sono catalogabili in quanto non compaiono in alcuna trascrizione dell'epoca. - Vari brani mai più incisi (nemmeno dagli Hunks)!

 
D. Ci sono state delle problematiche, sia relative alla realizzazione del disco, che nel realizzare un prodotto "ufficiale" ed "autorizzato" dagli aventi diritto (cosa che in Italia è cosa quasi unica!)?
R. Le problematiche ci sono nel momento in cui ci si fascia la testa prima di iniziare. Spinto dalla passione per il progetto non ci ho subito pensato e man mano che cercavo risposte sono sorti dei problemi. Per mia fortuna, essendo distribuito dalla Naxos, il maggiore distributore per la musica classica, loro mi hanno chiarito varie cose e dopo un certo numero di dubbi la cosa si è risolta. Ho avuto inoltre, tramite Piet, i consigli del titolare della casa discografica Basta (che ha pubblicato i Beau Hunks) e i suoi ragguagli... altre cose non le posso dire per non rischiare che la pubblicazione venga bloccata! (Risata dell’interrogato)


D. Spero che l'ultima sia una battuta!
R. Uhmmmmm.... certo...... come no....

D. Dove potremo trovare il tuo CD, e dove potremo ascoltare i primi sample del tuo lavoro, che ora è in fase conclusiva?
R. Il CD sarà reperibile in USA/Canada (tramite Naxos of America/Canada) nei maggiori negozi. In Europa attraverso una distribuzione di alcuni dei migliori distributori, vedi per Francia (Socadisc), Germania (Klassic Center), Spagna (ConnexMusica). Per l’Italia speriamo di avere presto buone notizie (ci stiamo lavorando). Per ora sicuramente abbiamo i nostri canali eBay e Amazon!


Il Retro del CD

D. E' vero che pensavi agli amici dell'Oasi #165 mentre lo incidevi? (Ovviamente devi rispondere di sì)
R. Guarda. Stavo per dire questa cosa all'inizio! Ho sempre pensato a voi e alle baldorie che fate! Beati voi!!! A parte gli scherzi (mica tanto poi) un grazie a voi tutti e in particolare a Benedetto (Ency) e ad Andrea (Er Lupo) per gli indispensabili aiuti!
 

Ah, dimenticavo una cosa importante: le accuratissime note di libretto, che sono purtroppo solo in inglese (ma di facile lettura), saranno di Piet.

Beh, allora ci risintonizziamo quando uscirà il CD e per comunicare dove ci saranno le presentazioni! Nel frattempo godiamoci due splendidi video dove possiamo sentire in anteprima ed in pre-ascolto le bellissime musiche di Shield, suonate magistralmente da Alessandro.

https://vimeo.com/184172455
https://vimeo.com/184169636


Ricordiamo il sito di Onclassical:
http://onclassical.com/

e la pagina facebook dedicata al CD:
https://www.facebook.com/shieldpianomusic/


ArrivedoOorci dal vostro
HUGO!

Nessun commento:

Posta un commento